Coronavirus, Usa: oltre 1.300 morti in 24 ore

(Teleborsa) – Rimane critica la situazione negli Stati Uniti, primo paese al mondo per numero di contagi, quasi 4,5 milioni, dove nelle ultime 24 ore si sono registrati 72.238 nuovi casi di Covid-19 e 1.379 morti. Cifre che non accennano a scendere e, per il terzo giorno consecutivo, vedono i decessi superare quota 1.200. Questo il quadro che emerge dai dati della Johns Hopkins University.

Una nuova ondata di coronavirus ha investito anche l’Inghilterra dove, dalla mezzanotte scorsa, nel nord del Paese sono scattate misure restrittive per oltre 4 milioni di persone con l’introduzione del divieto di incontrarsi al chiuso e limitazioni nelle frequentazione dei locali pubblici.

Peggiora l’andamento dell’epidemia in Messico che, con oltre 46mila morti, è diventato da ieri sera il terzo paese al mondo, dietro a Stati Uniti e Brasile, in termini di decessi correlati al coronavirus.

A preoccupare è, inoltre, il nuovo record di contagi giornalieri raggiunto in Libia che registra nelle ultime 24 ore altri 216 nuovi casi di coronavirus, arrivando a 3.438 casi confermati nel Paese. Secondo i dati forniti dal Centro nazionale libico per il controllo delle malattie i morti salgono a 73, i guariti a 604, e le persone attualmente positive da da 2550 a 2761, con la maggior parte dei casi al Sud. In tale scenario il governo di Tripoli ha annunciato la proroga del coprifuoco con 5 giorni di lockdown totale da oggi fino a mercoledì prossimo, con divieto di circolazione e di grandi assembramenti in spiagge o giardini e il lockdown parziale dalle 21 alle 6 del mattino per i 5 giorni seguenti.

(Foto: © magiceyes/ 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, Usa: oltre 1.300 morti in 24 ore