Coronavirus, Unipol: 20 milioni per le strutture ospedaliere

(Teleborsa) – 20 milioni di euro per fronteggiare l’emergenza Coronavirus nelle aree più colpite del paese. È la cifra stanziata dal Gruppo Unipol che si aggiunge così alla lunga lista di donatori che in questa fase sono accorsi per sostenere le strutture ospedaliere del nord Italia, fortemente provate dalla crisi sanitaria.

In particolare, 6 milioni di euro saranno infatti destinati, in accordo con la Regione Lombardia, per acquisti straordinari di ventilatori polmonari e materiali di consumo (mascherine, tute protettive, disinfettanti, etc) e per contribuire alla realizzazione della nuova struttura di emergenza nei padiglioni di Fiera Milano City. 5 milioni di euro saranno invece destinati all’Emilia Romagna per la realizzazione di un nuovo padiglione per la cura di pazienti affetta da Coronavirus presso l’Ospedale Sant’Orsola di Bologna e di nuove aree di degenza, con il potenziamento dell’area di medicina d’urgenza, presso l’Ospedale Bellaria del capoluogo emiliano.

Le ulteriori donazioni saranno definite in accordo con le Autoritò Regionali, Locali e con la Protezione Civile. Allo stesso tempo il Gruppo UNA, catena alberghiera del Gruppo Unipol, di concerto con la Protezione Civile e la Regione Lombardia, si è resa disponibile ad accogliere personale medico e paramedico nelle sue strutture di Milano e Varese. Per la Regione Emilia Romagna è stato reso disponibile invece UNA Hotel di Bologna-San Lazzaro.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, Unipol: 20 milioni per le strutture ospedaliere