Coronavirus, Schnabel (BCE): serve un’Europa solidale, siamo tutti sulla stessa barca

(Teleborsa) – Siamo tutti sulla stessa barca, serve una maggiore solidarietà europea per affrontare la crisi da Coronavirus. Il messaggio arriva da Isabel Schnabel, membro del comitato esecutivo della BCE, attraverso un’intervista a Repubblica. “C’è il rischio di un aumento dei divari economici, per due ragioni – ha spiegato Schnabel – La prima è che lo shock economico ha colpito tutti i Paesi, ma alcuni più fortemente. L’ Italia è certamente un Paese particolarmente colpito, sia in termini di sofferenze umane sia nelle conseguenze economiche causate dalla pandemia. In secondo luogo, la capacità fiscale di singoli Stati membri di rispondere alla crisi è enormemente diversa”.

Per Schnabel, “sarebbe dannoso se i Paesi più colpiti spendessero le somme più piccole per affrontare la crisi. Un risultato del genere deve essere evitato. Ecco perché un’adeguata risposta europea è così importante. Gli intrecci economici forti all’interno dell’area dell’Euro implicano che il benessere di un Paese sia importante per tutti gli altri. Quindi non è solo una questione di solidarietà, ma del proprio interesse. Siamo tutti nella stessa barca. Se c’è una falla, l’intera barca affonda. Non dobbiamo permettere che ciò accada e il modo migliore per farlo è attraverso sforzi coordinati al livello europeo”.

Isabel Schnabel è tornata anche sulla posizione della Corte costituzionale tedesca e ha spiegato perché la BCE non ha intenzione di assecondarla: “Stiamo affrontando una crisi molto profonda, che si aggiunge a una crisi umanitaria che ha colpito l’Italia in modo particolarmente grave. La Bce ha risposto in modo energico e rapido per mitigare gli effetti economici e finanziari della crisi. Abbiamo adottato un pacchetto di misure molto ampio, inclusi acquisti aggiuntivi al programma App e il nuovo Pepp. Il quale ci dà un’ampia flessibilità per decidere gli acquisti nel tempo, per classi di asset e giurisdizioni. Stiamo usando questa flessibilità per essere certi che la politica monetaria sia trasmessa a tutti i Paesi dell’euro. E siamo pronti ad aggiustare ampiezza e durata del programma, se necessario”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, Schnabel (BCE): serve un’Europa solidale, siamo tut...