Coronavirus, record di contagi a Malta: chiusi bar e locali notturni

(Teleborsa) – Impennata di contagi da coronavirus a Malta con il Governo che – dopo i 135 infetti emersi tra sabato e domenica e altri 69 positivi registrati nelle ultime 24 ore – è corso ai ripari varando una serie di provvedimenti per limitare la diffusione del virus: chiusura di bar e locali notturni, obbligo di mascherina in tutti i luoghi pubblici al chiuso, stop ai party in barca, ricevimenti di nozze ammessi solo se i partecipanti sono seduti e mantengono il distanziamento, limitato a 15 il numero di persone che possono fare gruppo.

Prosegue, intanto, la polemica tra il MAM, il sindacato dei medici e il Primo ministro Robert Abela che domenica scorsa ha affermato che, per limitare la diffusione del virus, la cosa più importante sono autodisciplina e mantenimento del distanziamento sociale, escludendo il divieto di gite in barca o feste in barca perché, a suo dire, non sarebbe stato saggio chiudere le attrazioni turistiche.

Nel Vecchio Continente, nel frattempo, Spagna e Francia si contendono il triste primato di crescita più violenta dell’epidemia. L’ultimo record in ordine di tempo è della Francia che registra anche un preoccupante aumento dei pazienti in rianimazione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, record di contagi a Malta: chiusi bar e locali notturni