Coronavirus, prosegue in Italia calo ricoverati. Calcoli “confusi” su numero morti

(Teleborsa) – Continua l’impegno della Protezione Civile verso tutte le necessità dell’emergenza coronavirus. In particolare, nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Covid-19 sul nostro territorio, a oggi, sabato 2 maggio, il totale di quanti hanno contratto il virus risulta di 209.328 persone, con un incremento rispetto a ieri di 1.900 nuovi casi. Il numero totale di attualmente positivi è di 100.704, con una decrescita di 239 assistiti rispetto a ieri.

Tra gli attualmente positivi, 1.539 sono in cura presso le terapie intensive, con una decrescita di 39 pazienti rispetto alle 24 ore precedenti. Sono 17.357 le persone sono ricoverate con sintomi, con diminuzione di 212 pazienti rispetto a ieri. Le persone che risultano positive sono 81.808 di cui l’81% in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi.

Rispetto a ieri i deceduti sono 474 e portano il totale a 28.710. In realtà, si precisa, i decessi sarebbero tuttavia 192 e il totale di 474 comprenderebbe morti del mese di aprile non inseriti nei precedenti conteggi dalla Regione Lombardia. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 79.914, con un aumento di 1.665 persone rispetto a ieri.

Nel dettaglio, i casi positivi sono 36.667 in Lombardia, 15.719 in Piemonte, 9.323 in Emilia-Romagna, 7.431 in Veneto, 5.365 in Toscana, 3.598 in Liguria, 4.452 nel Lazio, 3.205 nelle Marche, 2.721 in Campania, 1.282 nella Provincia autonoma di Trento, 2.954 in Puglia, 2.186 in Sicilia, 1.109 in Friuli Venezia Giulia, 1.879 in Abruzzo, 703 nella Provincia autonoma di Bolzano, 196 in Umbria, 730 in Sardegna, 98 in Valle d’Aosta, 713 in Calabria, 191 in Basilicata e 182 in Molise.

(Foto: © magiceyes/ 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, prosegue in Italia calo ricoverati. Calcoli “confus...