Coronavirus, OMS: meglio in Europa, nel mondo situazione peggiora

(Teleborsa) – “Ieri sono stati registrati più di 136mila casi, il dato più alto in un solo giorno fino ad ora” a livello mondiale, ha dichiarato il direttore dell’Organizzazione Mondiale della Sanità Adhanom Ghebreyesus Tedros aggiungendo che “negli ultimi 9 giorni su 10 sono stati individuati oltre 100mila casi al giorno”, e il “75%” dei 136mila “è riconducibile a 10 Paesi, la maggior parte nelle Americhe e in Asia meridionale”.

I contagiati a livello globale sono oltre “sette milioni” e “400mila morti” e “anche se la situazione in Europa sta migliorando, a livello mondiale sta peggiorando”, con “molti Paesi nella regione africana che stanno ancora sperimentando un aumento nel numero di casi di Covid-19” anche se molti Paesi hanno meno di 1.000 infezioni, ha aggiunto.

L’altra notizia è che l’OMS “non raccomanda l’uso dei guanti” nei luoghi pubblici, come i supermercati, per contrastare la diffusione del Covid-19. Anzi, l’uso dei guanti può essere anche dannoso quando si toccano superfici contaminate e poi il proprio viso. E’ quanto si legge sul sito dell’organizzazione nella sezione ‘Domande e Risposte’ sui modi più efficaci per difendersi dal contagio. “Pertanto – aggiunge l’Oms – nei luoghi pubblici, come i supermercati, oltre alla distanza fisica, raccomandiamo l’installazione di distributori per l’igiene delle mani all’entrata e all’uscita”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, OMS: meglio in Europa, nel mondo situazione peggiora