Coronavirus, OMS: anche senza lockdown la pandemia continua

(Teleborsa) – La fine del lockdown non vuol dire che la pandemia sia finita. Il monito arriva dal Direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel corso del suo consueto briefing sul Coronavirus: “I cosiddetti lockdown possono aiutare a ridurre la pressione su un Paese, ma non possono eliminare la pandemia – ha sottolineato il Direttore dell’OMS – vogliamo ribadire ancora una volta che l’allentamento delle misure non significa la fine della pandemia in nessun Paese”. Ghebreyesus ha sottolineato anche che “tutti i Paesi coinvolti devono assicurarsi di essere in grado di individuare, testare, isolare e curare ogni caso” di Covid-19.

Il direttore ha dell’OMS ha fatto sapere anche che a livello globale sono oltre 600 gli ospedali che sono pronti a reclutare pazienti per i test clinici sulle cure più efficaci contro il Coronavirus e ha annunciato anche l’invio di 180 milioni di mascherine chirurgiche in tutto il mondo sia questo mese che il prossimo. Ghebreyesus ha richiamato prima tutti i paesi all’unità – “Le crisi politiche alimentano la pandemia, il divario tra le persone e tra i partiti alimentano il virus – e poi poi passato a difendere l’operato della sua Organizzazione: “L’OMS non nasconde nulla a nessuno. Noi vogliamo che tutti i Paesi ricevano lo stesso messaggio subito perché questo può aiutare a prepararsi bene e velocemente…. non solo gli Stati Uniti ma tutti i Paesi devono ricevere le informazioni subito”, ribadendo che l’Organizzazione non ha segreti con nessuno.

E a sostegno dell’Organizzazione Mondiale della Sanità si è schierata anche Stella Kyriakides, Commissaria europeo per la salute e la sicurezza alimentare, in una videoconferenza con i ministri dei paesi membri. “Vorrei esortare tutti gli Stati membri a dimostrare chiaramente il vostro sostegno all’OMS, poiché, senza il nostro sostegno, questa organizzazione vitale non può svolgere il suo ruolo – ha detto la Commissaria Ue – al momento opportuno valuteremo i punti di forza e di debolezza della gestione della crisi da parte dell’OMS e dei suoi membri”, ma, ha ribadito Kyriakides, “ora, nel mezzo di una pandemia, non è il momento”. La Commissaria europea ha infine annunciato per il prossimo 4 maggio un evento “per garantire la disponibilità di fondi per i vaccini, i trattamenti e la diagnostica”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, OMS: anche senza lockdown la pandemia continua