Coronavirus, oltre 128 milioni di contagi nel mondo da inizio pandemia

(Teleborsa) – Ha superato quota 128 milioni il numero di contagi da Covid-19 riportati in tutto il mondo da inizio pandemia, secondo i dati dell’università americana Johns Hopkins. I decessi sono stati quasi 2,8 milioni, le guarigioni 72,6 milioni.

Il triste primato di Paese più colpito in termini assoluti restano gli Stati Uniti, con 30,3 milioni di casi e 551 mila morti su 328 milioni di abitanti. Seguono il Brasile (12,5 milioni, 313 mila), l’India (12 milioni, 162 mila) e il Messico (2,2 milioni, 201 mila).

E proprio il Brasile continua a preoccupare: stando ai dati diffusi dal Ministero della Salute, nella giornata di ieri, infatti, si sono registrati 84.494 nuovi casi e 3.780 morti, stabilendo cosi’ un nuovo record giornaliero di decessi. Dal primo contagio, registrato il 26 febbraio 2020, e dalla prima morte, il 12 marzo dello scorso anno, entrambi a San Paolo, il Paese conta 12.658.109 casi confermati e un totale di 317.646 vittime.

La Cina, intanto, ha segnalato 11 nuovi casi il 30 marzo, rispetto agli otto del giorno prima.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, oltre 128 milioni di contagi nel mondo da inizio pandemia