Coronavirus, nel mondo superata la soglia dei 16 milioni di contagi

(Teleborsa) – Un milione di nuovi casi a settimana nelle ultime cinque consecutive, picchi superiori ai 280mila negli ultimi due giorni. Sono i dati allarmanti presentati dall’OMS che in un comunicato spiega come siano Americhe e Sud Est asiatico a trainare la diffusione del Covid-19, anche se “nessun paese può considerarsi immune”.

Secondo quanto riporta la Johns Hopkins University è stata superata la soglia dei 16milioni di casi nel mondo, con 648.966 decessi.

In Corea del Nord, intanto, il Presidente Kim Jong-un ha dichiarato “l’allerta massima” per il Coronavirus dopo la scoperta del primo “caso sospetto” ufficiale nel Paese. Secondo quanto riporta l’agenzia di stampa ufficiale Kcna il caso riguarderebbe una persona fuggita dalla Corea del Nord in Corea del Sud tre anni fa e rientrata lo scorso 19 luglio: la città di confine di Kaesong è stata posta in lockdown.

Ancora in emergenza il Brasile: 51.147 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, quarto giorno consecutivo che nel Paese i contagi superano quota 50.000 in un giorno: 2.419.091 i contagi complessivi nel paese con 87mila vittime. Una settimana record quella registrata dal Paese sudamericano come sottolinea il suo Ministero della Salute con più 320mila nuovi casi accertati.

Negli Stati Uniti sono 55mila i nuovi casi (4.234.021 contagi totali e quasi 147mila vittime) mentre l’autorità sanitaria cinese ha dichiarato di aver ricevuto ieri segnalazioni di 46 nuovi casi confermati di Covid-19 nella Cina continentale, di cui 35 trasmessi internamente Il totale dei casi confermati del Paese asiativo secondo l’Università statunitense è di 86.570 (4.652 i decessi).

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, nel mondo superata la soglia dei 16 milioni di contagi