Coronavirus, nel mondo oltre 1,2 milioni di morti

(Teleborsa) – È stata la settimana più letale della pandemia dal mese di aprile. Secondo gli ultimi dati della Johns Hopkins University a livello globale i morti per coronavirus, ad oggi, hanno superato la soglia di 1,2 milioni (1.200.361).

Una classifica guidata dagli Stati Uniti con 230.972 morti, seguiti dal Brasile con 160.074 decessi. Al terzo posto l’India con 122.60 vittime del Covid-19 e oltre di 8,2 milioni le persone risultate positive al test per il coronavirus. Il ministero della Sanità di Nuova Delhi ha riferito di 8.229.313 contagi confermati, 45.231 in più rispetto a ieri.

Sul fronte europeo preoccupa la situazione in Gran Bretagna dove – stando alla Bbc – nelle prossime ore il premier Boris Johnson annuncerà davanti al Parlamento che i morti per Covid-19 nel Paese potrebbero essere il doppio della prima ondata della pandemia o anche oltre. Il premier – fa sapere la Bbc – difenderà il suo approccio sostenendo che “è giusto tentare tutte le possibili opzioni” prima di chiedere alla popolazione di stare a casa. Sabato Johnson ha, infatti, annunciato che da giovedì verranno imposte nuove misure per tenere sotto controllo i contagi come la chiusura di pub, ristoranti, palestre, negozi non essenziali e luoghi di culto.

Da oggi anche la Germania è corsa ai ripari dando inizio a un lockdown soft che prevede la chiusura di ristoranti, bar, cinema, teatri, la riduzione “al minimo” di tutti i contatti sociali, mentre rimangono aperte le scuole e gli esercizi commerciali. Nelle ultime 24 ore nel Paese
si sono registrate 12.097 nuove infezioni da coronavirus e 49 i decessi che portano il numero complessivo dei morti a 10.530.
Repubblica Ceca

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, nel mondo oltre 1,2 milioni di morti