Coronavirus: l’epicentro della pandemia si muove verso il Sud America

(Teleborsa) – Mentre il numero di casi di coronavirus nel mondo ha superato la soglia dei 6,5 milioni e quella dei decessi è giunta a quota 386.073 secondo quanto riporta il conteggio della Johns Hopkins, l’epicentro della pandemia inizia a spostarsi verso il Sud America.

Il Brasile nella giornata di ieri ha fatto registrare il record di 1.349 decessi in un solo giorno, per un numero totale di vittime che sale a 32.548 (il giorno precedente i morti erano stati 1.262). Il Paese si conferma quarto al mondo per numero di morti dopo Usa, Regno Unito e Italia.

In tutta l’America Latina i contagi hanno raggiunto quota 1.136.034 (+46.555) ed i morti sono stati 56.426 (+2.195). La statistica è stata elaborata dall’Ansa sulla base dei dati di 34 Nazioni e territori latinoamericani. In testa alla classifica è sempre il Brasile che ha accumulato 584.016 contagiati (+46.555), ossia la metà di quelli esistenti in tutta la regione, seguita a distanza dal Perù con 178.914 contagi e 4.894 morti e Cile (113.628 e 1.275).

Fra le nazioni con più di 5.000 contagi si posizionano ci sono poi Messico (97.326 e 10.637), Ecuador (40.966 e 3.486), Colombia (33.354 e 1.045), Repubblica Dominicana (18.040 e 516), Argentina (19.268 e 583), Panama (14.095 e 352), Bolivia (10.991e 376), Guatemala (5.586 e 123) e Honduras (5.527 e 225).

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus: l’epicentro della pandemia si muove verso il Sud Am...