Coronavirus, Intesa Sanpaolo: “Raccolta fondi Protezione Civile su forfunding.it”

(Teleborsa) – Parte su forfunding.it – la piattaforma digitale di crowdfunding di Intesa Sanpaolo dedicata a organizzazioni non governative, ad associazioni non profit e a fondazioni – una raccolta fondi tra cittadini e imprese che intendano contribuire al superamento della difficile situazione di emergenza sanitaria in cui si trova il Paese. L’iniziativa – fa sapere la Banca – è inserita nel Protocollo di collaborazione che il Gruppo ha siglato con il Dipartimento della Protezione Civile presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri e con il Commissario Straordinario per il contenimento e il contrasto dell’emergenza epidemiologica Covid-19.

I fondi raccolti – si legge nella nota – verranno usati, secondo le priorità indicate dal Commissario Straordinario e dalla Protezione civile, per le stesse finalità ed ambiti di intervento sui quali la Banca si è impegnata a contribuire. Le donazioni saranno messe direttamente a disposizione del Commissario Straordinario e della Protezione Civile e si aggiungeranno al fondo dei 100 milioni donato dalla Banca.

Nel dettaglio i fondi saranno utilizzati per il rafforzamento strutturale permanente del servizio sanitario e degli enti attualmente chiamati a gestire l’emergenza, con la creazione in via prioritaria di nuovi posti letto di terapia intensiva. Sono inoltre previste le seguenti ulteriori finalità: incremento dei posti di terapia sub-intensiva; implementazione delle attrezzature, apparecchiature, strumenti e materiali medicali; predisposizione di nuove strutture, anche temporanee, d’emergenza sanitaria; altre necessità medico-sanitarie di carattere temporaneo legate alla gestione dell’emergenza. Il Commissario Straordinario e il Dipartimento della Protezione Civile si impegna a fornire puntuale rendicontazione a Intesa Sanpaolo che potrà effettuare verifiche sulla destinazione delle somme.

Intesa Sanpaolo – sottolinea la nota – non trattiene commissioni sulle donazioni, quindi ogni euro viene interamente versato alla Protezione Civile. La raccolta scade il 31 luglio 2020, con possibilità di proroga. La donazione può avvenire tramite carte prepagate, di debito internazionale e di credito, bonifico e My bank ed è garantita dall’infrastruttura tecnologica Intesa Sanpaolo. Può essere effettuata in modo completamente anonimo o dichiarato, con la possibilità di commentare il progetto e promuoverlo presso la propria rete di contatti con un appello personalizzato, diventandone testimonial. Anche le aziende possono contribuire con una donazione o una sponsorizzazione.

La piattaforma offre una rendicontazione pubblica sia rispetto all’andamento della raccolta, sia sul successivo utilizzo del denaro.

(Foto: © Piotr Trojanowski/123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, Intesa Sanpaolo: “Raccolta fondi Protezione Civile ...