Coronavirus, in un giorno 1979 guariti e 610 vittime. Verso proroga lockdown

(Teleborsa) – Sono 143.626 i casi totali da coronavirus in Italia, con 610 decessi registrati (ieri erano 542), di cui 300 in Lombardia. I guariti totali sono 28.470 (1.979 in più rispetto a ieri). La buona notizia sono i pazienti nei reparti di terapia intensiva, 3.605, -88 rispetto a ieri. Questi i dati aggiornati dalla Protezione Civile nella consueta conferenza stampa.

“Oggi pur nel numero ancora importante di decessi ci sono 10 regioni, principalmente al Centrosud, e la provincia di Bolzano, in cui questo numero è inferiore alle 10 unità. Questo è un successo importante da attribuirsi alle misure di restrizione, oltre che alla capacità di tutto il sistema sanitario di aver fatto fronte a una situazione come questa”. Lo ha detto il Presidente del Consiglio superiore di sanità Franco Locatelli nel corso del punto stampa.

VERSO PROROGA LOCKDOWN AL 2 MAGGIO – “Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, “ha confermato che, ad oggi, non ci sono ancora le condizioni per far ripartire le attività sospese. Prima di tutto la salute dei lavoratori”. Lo ha detto il leader della Uil, Carmelo Barbagallo, in merito all’incontro tra Governo e parti sociali sulla “fase 2” che si è svolto oggi in videoconferenza.
Secondo quanto riportato da fonti sindacali al termine dell’incontro, Conte annuncerà un nuovo DPCM entro martedì. Il Premier, aggiungono, non ha indicato la durata del lockdown, ma è presumibile che si vada a subito dopo il primo maggio.

Ancora chiusura totale, quindi, ma con piccole deroghe. Si va verso un prolungamento di 14 giorni delle attuali misure restrittive e di isolamento previste dal DPCM in scadenza il 13 aprile, con una probabile ulteriore proroga delle misure di isolamento a casa almeno fino al 2 maggio. Dopo Pasqua potrebbero invece riaprire alcune piccole attività legate alla filiera agroalimentare e sanitaria, previo il rispetto delle misure di distanziamento e l’adozione di tutte le misure necessarie per tutelare i lavoratori.

Intanto il Viminale ha emanato una direttiva destinata ai prefetti affinché rafforzino i controlli per Pasqua. I dati sull’epidemia, si legge, mostrano “i primi segnali di efficacia delle misure di contenimento”. È quindi importante che queste misure, si segnala, “siano pienamente operative in vista delle imminenti ricorrenze pasquali, tradizionalmente caratterizzate da un incremento dei flussi di traffico, in particolare sulle autostrade e sulle principali arterie di collegamento extraurbane del nostro Paese”.

Intanto, secondo i dati della Johns Hopkins University sono oltre un milione e mezzo i casi di coronavirus nel mondo, per la precisione 1.502.618 il numero totale di contagiati.

Spagna, Sanchez: “Raggiunto il picco, presto la fase 2” – La Spagna ha raggiunto il picco della pandemia e comincerà presto il processo di allentamento del lockdown. Lo ha sottolineato il Presidente del governo spagnolo Pedro Sanchez.

New York, record di 799 morti in 24 ore: il numero più alto da quando è esplosa la pandemia. Lo ha detto il Governatore Andrew Cuomo mostrando i dati in base ai quali “il killer silenzioso” ha ucciso a New York 4.132 persone in sei giorni. I decessi in totale sono 7.067:L’11 settembre furono 2.753“, ha sottolineato Cuomo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, in un giorno 1979 guariti e 610 vittime. Verso proroga lo...