Coronavirus in Italia, il giorno più triste: record di vittime da inizio pandemia

(Teleborsa) – C’è un numero più pesante degli altri tra quelli contenuti nel bollettino del Ministero della Salute: sono 993 i morti, il numero più alto da inizio pandemia. 23.225 i nuovi contagi a fronte di 226.729 tamponi. In calo il numero delle persone ricoverate in terapia intensiva (-19). Il totale dei contagiati dall’inizio dell’emergenza sale così a 1.664.829 mentre le vittime salgono a quota 58.038.

Questa sera alle 20.15 il Premier Conte illustrerà il nuovo DPCM che entrerà in vigore domani, venerdì 4 dicembre. Mentre sale la tensione con le Regioni che lamentano di non essere state coinvolte.

“Non ci si potrà spostare di Comune in Comune il giorno di Natale e Santo Stefano. Lo ritengo assolutamente inaccettabile perché non tiene conto della realtà lombarda. Sono cose che vanno nella direzione di una segregazione dei nostri cittadini, soprattutto degli anziani che rischiano di dover trascorrere le feste da soli”. Lo ha detto il Presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana.

E’ “incomprensibile” lo stupore delle Regioni per le norme inserite nel decreto legge e nel DPCM. Questo quanto avrebbe detto, secondo l’agenzia Ansa, il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia nel corso della Stato-Regioni.

Intanto, il primo ministro svedese, Stefan Lofven, ha annunciato oggi la chiusura di tutte le classi delle scuole superiori per i maggiori di 16 anni, misura che ha definito “necessaria” per ridurre il contagio del coronavirus. Le lezioni proseguiranno online, con eccezioni solo per studenti con necessità speciali. “Non si tratta di vacanze di Natale anticipate, non è una via libera a feste con amici, bisognerà continuare a studiare”, ha avvertito il premier.

Come noto, la Svezia non ha mai imposto misure di lockdown, preferendo puntare sul rispetto delle regole di distanziamento sociale. Tuttavia ai primi di novembre è stato imposto un tetto massimo di otto commensali ai tavoli di ristoranti e bar. E il 22 novembre Lovfen ha pronunciato un discorso alla nazione esortato tutti gli svedesi a frequentare solo le persone conviventi, lavorare il più possibile da casa, lavarsi spesso le mani e rimandare qualsiasi attività che non sia necessaria. Con poco più di dieci milioni di abitanti, la Svezia ha finora registrato oltre 272mila contagi e circa 7mila morti

Gli Stati Uniti, al più tardi dalla prossima settimana, si avviano verso il triste primato dei 3.000 morti al giorno per coronavirus, più delle vittime degli attentati terroristici dell’11 settembre 2001: questa la tragica previsione di diversi esperti americani sulla base dell’ultimo balzo di decessi, oltre 2.800 nella giornata di mercoledì. “Sarà un 11 settembre al giorno”, afferma Jonathan Reiner, docente di medicina alla George Washington University, sottolineando come ancora si devono materializzare le conseguenze del weekend del Thanksgiving. L’11 settembre 2001 morirono almeno 2.974 persone, di cui 2.603 nell’attacco alle Torri Gemelle.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus in Italia, il giorno più triste: record di vittime da ini...