Coronavirus in Italia, contagi in calo e 13 morti. OMS: “Normalità? Non presto”

(Teleborsa) – Nelle ultime 24 ore in Italia si sono registrati 169 nuovi casi di coronavirus, in calo rispetto a ieri, domenica 12 luglio (quando erano stati 234). Di questi 94 sono in Lombardia, ossia il 55,6% del totale. Le persone che hanno contratto la malattia dall’inizio dell’epidemia salgono così 243.230. Con le 13 vittime del 13 luglio, i morti raggiungono invece quota 34.967. I guariti sono stati 178.

9 le regioni che non registrano nuovi contagi nelle ultime 24 ore: Marche, Puglia, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Umbria, Calabria, Valle d’Aosta, Molise, Basilicata e provincia autonoma di Trento (sette nuovi casi invece nella provincia autonoma di Bolzano. Lo rende noto il bollettino del Ministero della Salute. Da ieri zero decessi in 15 regioni. I tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore sono stati 23.933, a fronte dei 38.259 di ieri. 5.962.744 il totale di quelli effettuati dall’inizio dell’emergenza.

“Non ci sarà un ritorno alla normalità nell’immediato futuro. Ma c’è una roadmap che consente di controllare il virus e di andare avanti con le nostre vite”. Lo ha detto il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ammonendo che “troppi Paesi vanno verso la direzione sbagliata. Il virus rimane nemico pubblico numero uno ma l’azione di molti Governi non lo riflette”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus in Italia, contagi in calo e 13 morti. OMS: “Normali...