Coronavirus, ICS e IATA insieme per facilitare cambio equipaggio navi

(Teleborsa) – ICS (International Chamber Of Shipping) e IATA (International Air Transport Association), rispettivamente principale Organizzazione marittima al mondo e Associazione internazionale delle compagnie aeree, chiedono congiuntamente ai Governi di adottare misure urgenti per facilitare il cambio di equipaggio a bordo dei mezzi di navigazione. A causa delle restrizioni COVID-19, infatti, i circa 100mila marittimi che ogni mese dovrebbero essere sostituiti a bordo per garantire il rispetto delle normative internazionali a tutela della sicurezza, della salute e del benessere, sono costretti a estendere il loro servizio sulle navi anche dopo molti mesi di lavoro in mare.

Questo in quanto i voli per rimpatriare o posizionare il personale marittimo non sono disponibili. IATA e ICS stanno collaborando con Organizzazione per l’aviazione civile internazionale (ICAO) e l’Organizzazione marittima internazionale (IMO) per presentare soluzioni sicure e pragmatiche che i Governi possano attuare per facilitare i cambi di equipaggio in determinati aeroporti.

Guy Platten, Segretario generale ICS, ha spiegato che si sta lavorando con le compagnie aeree per presentare soluzioni, mentre Alexandre de Juniac, Direttore generale e CEO di IATA, sottolinea che “se i Governi identificano gli aeroporti che i marittimi possono utilizzare per i cambi di equipaggio e apportano le opportune modifiche ai protocolli attuali di salute e immigrazione, le compagnie aeree possono aiutare a mantenere in movimento la logistica globale”, vitale per il mantenimento delle catene di approvvigionamento.

La richiesta di ICS e IATA a tutti i Governi è così quella di designare un numero specifico e limitato di aeroporti, quanto più vicini alle principali rotte di navigazione, per il cambio degli equipaggi e per la loro circolazione sicura e rimpatrio. In volume, circa il 90% del commercio globale viene fornito via nave, compresi cibo, energia, materie prime e manufatti. In valore, le compagnie aeree trasportano, oltre ai passeggeri, circa il 35% di quel commercio globale di cui fanno parte medicinali essenziali e forniture mediche.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, ICS e IATA insieme per facilitare cambio equipaggio navi