Coronavirus, Federpetroli: indotto tiene, in difficoltà gestori della rete carburanti

(Teleborsa) – Il settore oil&gas tiene, per ora, anche se a soffrire sono in particolar modo i gestori della rete carburanti. La fotografia la scatta FederPetroli Italia che attraverso il suo presidente Michele Marsiglia rassicura: “in questo momento l’indotto fortunatamente mantiene una forte resistenza ancora per qualche mese contro un player inaspettato chiamato Covid19”.

Marsiglia specifica che, se per la parte Management e operativa/gestionale si riesce a far fronte ai disagi causati dal periodo di emergenza, è la rete carburanti a soffrire maggiormente: “se parliamo di Impianti di Carburante e Stazioni di Servizio in Italia l’erogato è sceso di oltre l’80% dai flussi giornalieri pre-epidemia. Un Gestore (Benzinaio) guadagna circa 3/5 centesimi di Eur per litro venduto su Self-service e Servito, negli ultimi giorni i guadagni giornalieri a lordo di tasse si aggirano in media sui 35 Euro, la situazione e disastrosa”.

Marsiglia giudica positivamente i segnali di aiuto lanciati dalle compagnie petrolifere ma avverte: “se la situazione non cambia, molti gestori saranno al collasso con la cessione dell’attività“.

(Foto: David ROUMANET / Pixabay)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, Federpetroli: indotto tiene, in difficoltà gestori della...