Coronavirus, Coldiretti: “stop a speculazioni su export Made in Italy”

(Teleborsa) – “E’ necessario fermare subito le speculazioni in atto sui prodotti agroalimentari Made in Italy in alcuni Paesi dove vengono chieste senza ragione certificazioni sanitarie aggiuntive su merci, dal vino alla frutta e alla verdura soprattutto provenienti dalla Lombardia e dal Veneto, ma ci sono state anche assurde disdette per forniture provenienti da altre parti del Paese”.

E’ quanto afferma la Coldiretti nel sottolineare che “serve un impegno delle autorità nazionali e comunitarie per fermare pratiche insensate che rischiano di far perdere quote di mercato importanti alle produzioni nazionali per colpa di una concorrenza sleale che mira a screditare i prodotti dall’Italia che sono sani e garantiti come sempre”.

“Si tratta di comportamenti ingiustificati che – conclude la Coldiretti – mettono a rischio la libera circolazione delle merci anche all’interno dell’Unione senza alcuna valida motivazione scientifica e vanno a colpire un settore strategico del made in Italy come l’agroalimentare”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, Coldiretti: “stop a speculazioni su export Made in ...