Coronavirus, Coldiretti presenta il piano “salva vigneti” al Governo

(Teleborsa) – Le eccedenza della produzione di vino a disposizione dell’Italia per essere distillate e ottenere alcol disinfettante per usi sanitari nel contrasto dell’emergenza Coronavirus. È la proposta contenuta nel piano salva vigneti, la proposta presentata dal presidente di Coldiretti, Ettore Prandini, alla Ministra dell’Agricoltura Teresa Bellanova per la gestione dell’emergenza in un comparto che garantisce 1,3 milioni di posti di lavoro a livello nazionale.

La Coldiretti prevede infatti di togliere dal mercato almeno 3 milioni di ettolitri di vini generici per la produzione di alcol disinfettante. La misura, secondo l’associazione, permetterebbe anche di favorire l’acquisto di alcol italiano che sugli scaffali è stato il prodotto che ha registrato il maggior incremento di vendite secondo Iri (+186%), ma anche di ridurre le eventuali eccedenze produttive. Il piano della Coldiretti prevede anche la vendemmia verde su almeno 30.000 ettari per una riduzione di almeno altri 3 milioni di ettolitri della produzione sui vini di qualità in modo da evitare un eccesso di offerta, considerate le conseguenze della pandemia sui consumi internazionali.

“Serve – ha dichiarato il presidente Prandini – una forte campagna di comunicazione per sostenere i consumi alimentari con il vino che rappresenta da sempre all’estero un elemento di traino per l’intero Made in Italy, alimentare e non”. “L’Italia – ha concluso Prandini– che è il primo produttore mondiale di vino deve farsi portatrice a livello comunitario di un piano di sostegno straordinario di un comparto strategico per il Paese per un fatturato che è salito nel 2019 alla quota record di oltre 11 miliardi”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, Coldiretti presenta il piano “salva vigneti” ...