Coronavirus, Cnh: stop assemblaggio in Europa per due settimane

(Teleborsa) –

Anche Cnh Industrial ha deciso di sospendere per due settimane le attività di assemblaggio, almeno in Europa. La decisione è maturata a seguito delle limitazioni alla catena di fornitura causate dall’emergenza Coronavirus, fanno sapere dalla società, si applicherà agli stabilimenti produttivi di mezzi agricoli, per le costruzioni e veicoli commerciali e speciali dell’azienda.

Cnh ha garantito però che la maggior parte dei siti dedicati alla produzione di componenti rimarranno operativi a ritmo ridotto, sempre osservando strettamente le direttive sanitarie nazionali, in modo da garantire la prosecuzione delle forniture agli stabilimenti del Gruppo situati al di fuori dell’Europa. Aperti anche i centri logistici in Europa e la maggioranza delle concessionarie “per assicurare la continuità del servizio ai clienti finali”

Hubertus Muhlhauser, Chief Executive Officer, CNH Industrial, ha dichiarato: “La decisione di fermare i nostri stabilimenti di assemblaggio in Europa per un periodo di due settimane è dovuta alle interruzioni nella nostra catena di fornitura europea, che non consente un’efficiente operatività. Durante queste sospensioni temporanee, attueremo ulteriori ed estese procedure di sanificazione e pulizia”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, Cnh: stop assemblaggio in Europa per due settimane