Coronavirus, Castelli apre agli Eurobond

(Teleborsa) – “Sì agli Eurobond, no alle condizionalità previste da strumenti come il Mes”. È il messaggio che ha mandato ieri 22 marzo attraverso la sua pagina Facebook la viceministra al Ministero di Economia e Finanza, Laura Castelli: “Siamo disponibili a valutare tutte le strade e tutte le ipotesi, compresa l’emissione di nuovi titoli, ma ad una condizione chiara. Anzi chiarissima. In nessun modo questi dovranno condizionare, direttamente o indirettamente, la politica economica del nostro Paese e le nostre scelte. In nessun modo questi titoli dovranno penalizzare i nostri Btp e gli altri titoli”. Perché il paese al momento “ha bisogno di aiuti reali, non di trappole”.

La viceministra nel suo post ha sottolineato come la situazione sia cambiata una volta sospeso il Patto di Stabilità – “una regola assurda, cappio al collo per tutti noi” – una misura arrivata in ritardo ma che fa ben sperare per il futuro di una stretta collaborazione tra Italia ed Europa, “perché questa è una guerra che dobbiamo vincere tutti assieme”.

Nei prossimi giorni, ha annunciato la Castelli, il M5S presenterà le sue proposte al Governo per affrontare economicamente l’emergenza Coronavirus con l’immissione di liquidità nell’economia reale, la cantierizzazione degli investimenti e sostegni per imprese e famiglie.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, Castelli apre agli Eurobond