Coronavirus: cassa integrazione per 2/3 dei dipendenti gruppo Lufthansa

(Teleborsa) – Il gruppo Lufthansa è orientato a mettere in cassa integrazione 87 mila dipendenti, pari ai due terzi del totale che ammonta a 135 mila. Per alcune delle società del gruppo la cassa integrazione sarà retroattiva a valere dal primo marzo scorso, ma per la maggior parte dei dipendenti interessati entrerà in vigore dal mese di aprile.

Lufthansa si è impegnata a garantire la quota del 90% di salario netto, integrando in alcuni caso del 50% quanto garantito dal governo federale, che oscilla tra il 60 e il 67% di quanto accreditato in busta paga. Attualmente le compagnie aeree del gruppo Lufthansa operano il 5% dei collegamenti del network utilizzando 60 dei 760 aerei delle proprie flotte.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus: cassa integrazione per 2/3 dei dipendenti gruppo Lufthans...