Coronavirus, Capone (UGL): Prioritario aiuto alle imprese

(Teleborsa) – “Le conseguenze del Coronavirus dal punto di vista economico e sociale hanno colpito in modo grave il tessuto imprenditoriale da Nord a Sud Italia. Occorre da parte del Governo un piano Marshall europeo da almeno 30 miliardi di euro nell’immediato per aiutare il Paese nella sua interezza. Lo ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, in merito all’emergenza Coronavirus secondo il quale lo sforamento del deficit a 7,5 miliardi di euro non è sufficiente.

“Saranno dei mesi duri – prosegue – che metteranno a rischio l’occupazione. In tal senso, dobbiamo pretendere dal nostro esecutivo maggiore coraggio nei confronti delle istituzioni europee al fine di ottenere margini di flessibilità più ampi. Prioritario l’aiuto alle imprese con misure che assicurino loro maggiore liquidità per far fronte alle spese e non tagliare i posti di lavoro. Questo attraverso congrui ammortizzatori sociali, la sospensione dei pagamenti dei mutui, tasse e prestiti, per tutta la durata dell’emergenza e non solo nelle zone rosse. Ma anche una moratoria sui versamenti fiscali slegati dalla entità del reddito e sui versamenti contributivi. Sarebbe anche opportuno agevolare il pagamento dei debiti pregressi della Pubblica Amministrazione nei confronti di imprese e dei professionisti”, ha concluso.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, Capone (UGL): Prioritario aiuto alle imprese