Coronavirus, Benzinai: confronto con Mise e Mit per far fronte all’emergenza

(Teleborsa) – “In continuità con l’azione di Governo si pone la massima attenzione alle richieste delle categorie di un settore essenziale coinvolto dalle gravi conseguenze economiche della crisi legata alla diffusione del Covid-19″. È quanto fa sapere in una nota il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti al termine della conference call intercorsa oggi tra il ministro Paola De Micheli, il ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli e i rappresentanti di Faib, Fegica, Cisl, Figisc e Anisa.

Nel corso del confronto con le associazioni dei gestori degli impianti di benzina, il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli si è impegnato a convocare un tavolo tecnico tra Mise, Mit, Mef e Ministero del Lavoro per valutare le misure a favore della categoria che possono essere adottate dal Governo. “Come molte altre categorie, i benzinai svolgono un ruolo cruciale e necessario che in questo momento delicato risulta indispensabile per non fermare il Paese. In questi giorni– ha affermato Patuanelli – le decisioni vengono prese in tempi ristrettissimi, cercando di fronteggiare al meglio le emergenze e di proteggere tutti i lavoratori più coinvolti. Stiamo agendo in una situazione delicata, inimmaginabile per tutti noi, ma lo stiamo facendo davvero con tutte le nostre forze, per quasi 24 ore al giorno. Per quanto riguarda i benzinai – ha annunciato il ministro – mi sono impegnato a convocare, nel più breve tempo possibile, un tavolo tecnico tra ministero dello Sviluppo economico, ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ministero dell’Economia e delle Finanze e ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, per valutare tutte le misure che siamo in grado di adottare a favore della categoria. Risollevare il Paese dopo un colpo così forte richiederà un percorso faticoso e complesso, ma vi prometto che lo affronteremo insieme e che ce la faremo”.

Il ministro De Micheli – si legge nella nota – sta già lavorando ad agevolare le intese tra i concessionari e i benzinai. In particolare, i concessionari autostradali potrebbero sospendere il corrispettivo contrattuale dovuto dai gestori di carburante e gestire la pulizia dei piazzali. Inoltre, sarà possibile concordare con i concessionari autostradali periodi di apertura alternata, in funzione della dinamica del traffico, salvaguardando comunque il servizio agli utenti. Sono confermati, comunque, i rifornimenti in modalità self-service.?

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, Benzinai: confronto con Mise e Mit per far fronte all&#82...