Coronavirus, aumentano vittime e contagi. S&P taglia stime crescita Pil

(Teleborsa) – Un bilancio che, a oggi, è salito a 636 morti e 31,161 contagiati. Questi i numeri del Coronavirusdiffusi dalle autorità cinesi. Da ieri sera la situazione si è aggravata anche nel nostro Paese con la notizia, diffusa dall‘Istituto Superiore di Sanità, del primo italiano colpito dal virus. Si tratta di uno dei rimpatriati da Wuhan messi in quarantena a Roma, nella città militare della Cecchignola. Se la misura decisa dal ministro della Salute Roberto Speranza ha permesso di arginare la diffusione del virus si tema ora per le altre persone in osservazione alla Cecchignola per le quali i tempi di isolamento potrebbero allungarsi. Sebbene il contagiato – un ragazzo di Luzzara, nel reggiano – dormisse in una stanza singola, ha avuto contatti con altre persone presenti nella struttura. Ieri al momento del suo trasferimento allo Spallanzani dalla Cecchignola – secondo quanto riferisce il ministero della Salute – l’uomo presentava “un modesto rialzo termico e iperemia congiuntivale”.

Per fare il punto sull’emergenza questa mattina si è riunita la task force Coronavirus 2019-nCoV del ministero della Salute che – come previsto dall’ordinanza firmata da Speranza lo scorso 31 gennaio e nonostante le voci diffuse in mattina di una riapertura dei collegamenti – ha confermato la chiusura dei voli diretti tra Italia e Cina. “Continuiamo a lavorare perché le misure di prevenzione e controllo siano alte. Per questo stiamo continuando a rafforzare il lavoro con gli scanner termici negli aeroporti e nei porti” ha annunciato Speranza al termine della riunione. Il Ministero della Salute insieme a Protezione civile e Istituto Superiore di Sanità starebbe, inoltre, lavorando all’adozione di una misura di quarantena per i bambini vietando l’ingresso a scuola a coloro che sono stati a Wuhan o comunque nella provincia di Hubei negli ultimi quindici giorni.

Nel frattempo – con 41 nuovi casi di contagio da nuovo Coronavirus (21 giapponesi, otto americani, cinque australiani, cinque canadesi, un argentino ed un britannico) – sono salite a 61 le persone risultate positive sulla nave da crociera messa quarantena al largo di Yokohama, in Giappone. A bordo della Diamond Princess vi sono anche 35 cittadini italiani (25 membri di equipaggio e 10 passeggeri).

Sul fronte economico “il Coronavirus infligge un duro colpo temporaneo all’economia cinese”. A dirlo è il Rapporto di S&P Global Ratings che taglia da +5,7% a +5% la stima di crescita del PIL cinese per il 2020. Secondo lo studio l’impatto economico del Coronavirus si farà sentire maggiormente nel primo trimestre e la ripresa della Cina sarà stabilmente avviata entro il terzo trimestre anno. “Nonostante l’incertezza, la nostra ipotesi di base è che il virus sarà contenuto entro marzo 2020”, spiega S&P in una nota. L’agenzia di rating stima, inoltre, un rimbalzo del PIL nel 2021, fino al 6,4 per cento.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, aumentano vittime e contagi. S&P taglia stime crescit...