Coronavirus, app anticontagio: alert se avuti contatti con un positivo

(Teleborsa) – Un’applicazione per smartphone che si limita a registrare segnali di vicinanza attraverso bluetooth e wi-fi e invia una notifica a chi è entrato in contatto con una persona risultata positiva. Il tutto in forma anonima. È la soluzione allo studio del Governo italiano e delle autorità europee per combattere l’epidemia di Coronavirus in Italia una volta che sarà finita la quarantena.

Escluso il modello coreano – più invasivo della privacy con immagini di telecamere e dati inviati via gps – con una soluzione molto più simile a quella scelta a Singapore. “L’applicazione di ‘contact tracing’ non ha l’obiettivo di geolocalizzare ma quello di ricostruire gli eventuali contatti fra persone”, ha spiegato la ministra dell’Innovazione, Paola Pisano. L’utilizzo dello strumento sarà su base volontaria. Le informazioni che i cittadini che decideranno di utilizzarla forniranno saranno tre: il dispositivo con il quale sono stati in contatto, a che distanza e per quanto tempo. Nel caso di positività al Coronavirus, l’operatore medico – autorizzato dallo stesso cittadino “positivo” attraverso un codice identificativo anonimo – invierà un messaggio a tutti gli utenti – identificati anch’essi in forma anonima – che sono entrati in contatto con chi ha contratto il virus.

Ancora non sono noti i tempi per l’utilizzo dell’app – “dalla scelta dell’app al suo utilizzo molto c’è ancora da fare, compresa una fase di test”, ha specificato la ministra Pisano – mentre a Bruxelles si decidono regole comuni per i paesi per lo sviluppo delle applicazioni e la protezione dei dati che comunque non potranno essere condivise con terze parti e verranno conservate solo finché la crisi è in corso.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, app anticontagio: alert se avuti contatti con un positivo