Coronavirus, 36 mila morti in Gran Bretagna

(Teleborsa) – Si fa sempre più pesante, purtroppo, il bilancio dei morti da coronavirus nel Regno Unito che raggiunge quota 36.000 secondo l’agenzia Pa, sulla base di una nuova elaborazione dell’Ons, l’Istat britannico, con l’aggiunta di 3417 decessi la cui causa era stata registrata come dubbia negli ospedali inglesi il 25 aprile e il 7 maggio ed è stata poi accertata con tamponi post mortem.

Il totale di vittime nella sola Inghilterra – dentro e fuori gli ospedali – tocca così 33.021 secondo l’Ons; oltre 36.000 contando pure Scozia, Galles e Irlanda del Nord.

RUSSIA – Nelle ultime 24 ore 11.231 nuovi casi di Covid-19: si tratta del numero più alto di contagi giornalieri finora registrato nel Paese. Lo riporta la task force russa anticoronavirus. I contagi accertati sono in totale 177.160 mentre ufficialmente le vittime del nuovo virus dall’inizio dell’epidemia sono 1.625, di cui 88 decedute nel corso dell’ultima giornata. La Russia è il quinto Paese al mondo per casi di Covid-19 accertati, secondo la John Hopkins University.

TURCHIA – Scatta alla mezzanotte di oggi un nuovo coprifuoco di due giorni in Turchia per frenare la diffusione del Covid-19. È il quinto fine settimana consecutivo in cui il governo di Recep Tayyip Erdogan estende a tutta la popolazione le misure di confinamento obbligatorio in casa nelle maggiori città, già stabilmente previste per gli over 65, i malati cronici e gli under 20.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coronavirus, 36 mila morti in Gran Bretagna