Corea del Nord – Stati Uniti, tensione alle stelle

(Teleborsa) – Tensione alle stelle tra Corea del Nord e Stati Uniti. Ormai le dichiarazioni al vetriolo tra il leader nordcoreano Kim Jong-un e il presidente statunitense Donald Trump sono all’ordine del giorno.

Stavolta a parlare è stato il ministro degli Esteri nordcoreano Ri Yong Ho che durante un incontro con la stampa a New York, ha  dichiarato che il regime di Pyongyang considera “tutte le opzioni”. Secondo il ministro le affermazioni di Trump sono “una chiara dichiarazione di guerra” alla Nord Corea. 

“La carta delle Nazioni Unite sancisce il diritto all’autodifesa degli stati membri e, visto che gli USA hanno dichiarato guerra al nostro Paese, noi abbiamo il diritto di rispondere e di abbattere i caccia americani anche se non sono ancora all’interno dei nostri confini”, ha spiegato detto Ri Yong Ho.

Pronta la risposta di Sarah Sanders, portavoce della Casa Bianca:: “Non abbiamo dichiarato guerra alla Corea del Nord. Francamente l’idea è assurda”. Più dura la risposta di Robert Manning portavoce del Pentagono. “Gli Stati Uniti hanno un arsenale immenso da fornire al presidente Trump per affrontare la questione della Corea del Nord. Offriremo al Presidente tutte le alternative necessarie se le provocazioni di Pyongyang continueranno”, ha concluso Manning.

Corea del Nord – Stati Uniti, tensione alle stelle