Continuità territoriale voli con la Sardegna: forte incremento dei posti a bordo

(Teleborsa) – La continuità territoriale sulle rotte per la Sardegna ha goduto di un significativo incremento dei posti nel periodo pasquale. La maggiore disponibilità offerta dai voli Alitalia ha raggiunto il 72% rispetto a quanto previsto dal decreto, secondo i dati resi noti dall’assessore dei Trasporti, Carlo Careddu.

Sulla base di una verifica effettuata dalla Regione Sardegna “tra le 11,30 e le 12,30 di lunedì 2 aprile risultava possibile partire in giornata da Cagliari per Roma alle 12,00 – 12,50 e alle 14,35, e per Milano alle 14,00 – 15,25 e 19,45. C’era inoltre ancora disponibilità sul volo delle delle 6,20 di martedì 3 per Fiumicino e delle 14,05 per Linate. Da Alghero si poteva partire per Milano alle 13,50 – 19,20 e 19,30, nella giornata di lunedì 2, e alle 6,50 e 11,30 il 3 aprile”. Questi dati dimostrano come, grazie agli interventi coordinati dalla Regione in accordo con i vettori, fosse possibile prenotare anche last minute a tariffa agevolata.

Gli aumenti di capacità sulla rotta Alghero-Milano Linate-Alghero hanno superato il 176% con un totale di 7.770 posti in vendita dal 27 marzo al prossimo 4 aprile, rispetto ai 2812 minimi previsti. Nella giornata di lunedì 2 aprile, su questo collegamento, è stato previsto un incremento medio del 321%, con 1.590 poltrone totali in vendita rispetto alle 378 previste dal decreto. Martedì 3 aprile, sulla stessa rotta, l’incremento raggiunge invece il 215% e il 4 aprile il 144%.

Sulla Cagliari-Roma Fiumicino-Cagliari i posti in vendita nello stesso periodo sono 24.694, ovvero il 36% in più rispetto ai 18.220 previsti. Sulla Cagliari-Linate-Cagliari, infine, i posti a disposizione dei viaggiatori sono 20.410 corrispondenti a un incremento pari al 108%. Il totale dei posti sulle rotte da Cagliari e da Alghero ha raggiunto quasi 53 mila unità.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Continuità territoriale voli con la Sardegna: forte incremento dei po...