Conte difende la manovra: “Il più grande taglio tasse degli ultimi tempi”

"Tende a essere moderatamente espansiva, orientata verso una crescita duratura e strutturale", ha detto il Presidente del Consiglio  

Più che Presidente del Consiglio, stavolta Giuseppe Conte veste gli abiti – a lui comodissimi – di avvocato e difende la manovra a spada tratta. Mentre il “cantiere” della prossima Legge di Bilancio è aperto, alle prese con la valanga di emendamenti pronti a modificarla, il Premier interviene sottolineando che la manovra “mette in atto una chiara strategia di politica economica, che si articola essenzialmente nella riduzione del carico fiscale, negli investimenti per la crescita e la sostenibilità ambientale e sociale e nelle misure per le famiglie e il welfare”.

Queste le parole del Presidente del Consiglio durante la cerimonia di inaugurazione dell’anno di studi della Finanza precisando anche che “tende a essere moderatamente espansiva, orientata verso una crescita duratura e strutturale”.

Più tardi rincara la dose. “Questa è una manovra economica per le famiglie, i lavoratori e le imprese. Per chi chiede più innovazione e più tutela dell’ambiente. Vogliamo migliorare la vita di tutti i giorni e renderla più semplice: con le nostre misure abbiamo evitato un aumento di tasse per 23 miliardi, circa 540 euro l’anno di Iva risparmiati, che non peseranno sulle spalle delle famiglie italiane. Inoltre, con il taglio del cuneo fiscale, abbiamo ridotto 3 miliardi di tasse sul lavoro” ha scritto in un lungo post su facebook.

Come se fosse nell’aula di tribunale, il Premier chiama metaforicamente a testimoniare i suoi “testimoni”, elencando quelli che sono, a suo dire, i punti forti:  “Aiutiamo le giovani coppie che vogliono avere un bambino intervenendo sul bonus bebè e sugli asili nido, anche attraverso un voucher fino a 3mila euro per famiglie in difficoltà. Sosteniamo i lavoratori: in media 500 euro in più l’anno per rendere la busta paga più pesante e la quotidianità più leggera. E le partite Iva non si toccano”.

“Difendiamo la Sanità: cancelliamo il superticket da 10 euro su esami e visite specialistiche come la mammografia o la risonanza magnetica. Tendiamo la mano alle persone con disabilità, incrementando complessivamente i fondi”.

Il Presidente del Consiglio rispedisce con forza al mittente le critiche all’operato dell’esecutivo. “Questi sono i fatti. Realizziamo il più grande taglio di tasse degli ultimi tempi rispetto allo scenario a politiche invariate, in un quadro di finanza pubblica complicato. Chi dice il contrario o è un bugiardo o è in malafede”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Conte difende la manovra: “Il più grande taglio tasse degli ult...