Consumatori europei sempre meno fiduciosi

(Teleborsa) – Si deteriora la fiducia dei consumatori di Eurolandia, per via delle turbolenze dei mercati azionari, del rallentamento delle economie emergenti, del crollo del petrolio e delle tensioni geopolitiche.

La stima flash del dato sul sentiment dei consumatori indica per il mese di gennaio un valore di -6,3 punti, rispetto al -5,7 di dicembre, risultando peggiore alle attese degli analisti che indicavano un -5,8.

Invece, nel complesso dell’Unione Europea l’indicatore è sceso di 0,3 punti a -4,2 punti. Lo rende noto la Direzione Generale degli Affari Economici e Finanziari della Comunità europea (DG ECFIN).

Consumatori europei sempre meno fiduciosi