Consumatori americani sempre più pessimisti

(Teleborsa) – Scende ancora a maggio la fiducia dei consumatori americani, a causa di un peggioramento dell’attuale situazione economica e dei timori di un peggioramento del quadro del mercato del lavoro e degli affari. Il dato sembra segnalare così un possibile rallentamento dei consumi nel secondo trimestre dell’anno, dopo che la spesa ha segnato una forte aumento alla fine del primo.
 
Il dato del Conference Board degli Stati Uniti sulla fiducia consumatori si è portato a 92,6 punti dai 94,7 del mese precedente (dato rivisto da un preliminare di 94,2 punti), risultando peggiore delle aspettative degli analisti che avevano previsto un miglioramento a 96 punti.

Il sondaggio sulla fiducia dei consumatori è basato su un campione rappresentativo di 5.000 famiglie americane ed è condotto per il Conference Board dal NFO WorldGoup.

Nello stesso periodo l’indice sulla situazione presente è sceso a 112,9 punti da 117,1, mentre l’indice sulle attese ha evidenziato un calo a 79,7 punti dai 79 precedenti.

Consumatori americani sempre più pessimisti