Consob vieta vendite allo scoperto su Banca Carige

(Teleborsa) – La Consob ha deciso di vietare temporaneamente le vendite allo scoperto sul titolo Banca Carige. Il provvedimento avrà efficacia per l’intera seduta borsistica di oggi, 14 novembre 2018, sul mercato MTA di Borsa Italiana.

Il divieto è stato adottato in applicazione dell’articolo 23 del Regolamento comunitario in materia di “Short Selling”, tenuto conto della variazione di prezzo registrata dal titolo nella giornata del 13 novembre 2018 (superiore alla soglia del -10%).

Il divieto riguarda le vendite allo scoperto assistite dalla disponibilità dei titoli. Con ciò viene estesa e rafforzata la portata del divieto di vendite allo scoperto nude, già in vigore per tutti i titoli azionari dal primo novembre 2012 in virtù del Regolamento comunitario in materia di “Short Selling”.

Ieri, 13 Novembre, il titolo Banca Carige, è andato in contrattazione negli ultimi minuti a Piazza Affari, ed ha chiuso con una caduta verticale del 48,65% a 0,0019 euro. Il CdA dell’istituto ligure hadeliberato un rafforzamento patrimoniale da 400 milioni di euro di cui fino a un massimo di 320 milioni assicurati dal Fondo interbancario di garanzia dei depositi.

Consob vieta vendite allo scoperto su Banca Carige