Consob oscura altri 6 siti abusivi

(Teleborsa) – Consob ha ordinato l’oscuramento di 6 nuovi siti web abusivi, avvalendosi dei poteri derivanti dal “decreto crescita”, in base ai quali può ordinare ai fornitori di servizi di connettività a Internet di inibire l’accesso dall’Italia ai siti in questione, tramite cui vengono offerti servizi finanziari senza la dovuta autorizzazione.

I siti per i quali la Consob ha disposto l’oscuramento sono: Broker Major Ltd (sito internet http://www.brokermajor.com); Premium Solutions Ltd (sito internet https://the-premium-brokers.net e relativa pagina https://trader.secure.the-premium-brokers.net); Swissgems Ltd e Media Solutions Ltd (sito internet http://www.cfdnets.com e url marketscfd.net); “Royaltyfinance” (sito internet http://www.royaltyfinance.io); ESOS International LTD e Kakedy International S.R.O (siti internet http://www.ainvestments.com e http://www.ainvestments.biz).

Sale, così, a 306 il numero dei siti complessivamente oscurati dalla Consob a partire da luglio 2019, da quando l’Autorità è stata dotata del potere di ordinare l’oscuramento dei siti web degli intermediari finanziari abusivi.

I provvedimenti adottati dalla Consob non sono immediatamente operativi. Sono attualmente in corso le attività di oscuramento dei siti da parte dei fornitori di connettività a internet che operano sul territorio italiano. Per motivi tecnici l’oscuramento effettivo potrà richiedere alcuni giorni.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Consob oscura altri 6 siti abusivi