Consob, l’imperativo di Vegas: ridare fiducia ai risparmiatori

(Teleborsa) – Trasparenza e semplicità dovranno diventare i capisaldi dei mercati finanziari, per sconfiggere quel clima d’incertezza che sta destabilizzando il Paese.
Il presidente di Consob, Giuseppe Vegas, nel corso del suo intervento all’incontro annuale con il mercato finanziario, ha annunciato che la Commissione nazionale per le Società e la Borsa ha posto in consultazione tre raccomandazioni a tutela dei risparmiatori: una recante linee guida per definire e standardizzare i contenuti delle ‘avvertenze per l’investitore’, differenziate in relazione ai diversi strumenti finanziari e alle diverse tipologie di emittenti; un’altra contenente alcuni principi guida relativi alle informazioni chiave da fornire ai clienti al dettaglio nella distribuzione di prodotti finanziari; un’altra ancora in tema di distribuzione degli strumenti finanziari attraverso la quotazione diretta su mercati regolamentari o su sistemi multilaterali di negoziazione, anziché attraverso il tradizionale collocamento presso gli sportelli”.

Il presidente di Consob ha poi voluto chiarire che la liquidazione di Banca Etruria, Banca Marche, Cariferrara e CariChieti non mette in “discussione la validità di fondo dei modelli di vigilanza sulla prestazione dei servizi di investimento”, specificando che i prospetti e i supplementi informativi che accompagnavano le emissioni “erano stati redatti nel rispetto delle regole di trasparenza previste dalle norme sul prospetto informativo”. 

Affrontato anche il discorso Fondo Atlante, che Vegas ha definito come un’iniziativa di “estrema importanza”, in grado di offrire “risposte efficaci e immediate ai problemi strutturali delle banche italiane”. “Queste iniziative dovranno contribuire alla formazione di un mercato delle sofferenze bancarie efficiente, che non imponga svalutazioni incongrue, tali – ha proseguito – da non poter essere assorbite dai bilanci bancari e da mettere a repentaglio la stabilità stessa del sistema, e che ostacoli interventi di carattere predatorio”. 

“Noi siamo qui per ridare fiducia ai risparmiatori”, ha concluso il presidente di Consob, spiegando che “se i cittadini non sono convinti che i poteri pubblici agiscono per il loro bene viene meno la fiducia nella società e la speranza nel futuro”. “Nel mondo della finanza ciò significa predisporre tutte le necessarie cautele affinché il risparmiatore sia in grado, in base alle sue capacità, di comprendere a quale rischio può andare incontro e disponga degli strumenti per evitarlo. Questo è il compito delle autorità di tutela del risparmio”.

Consob, l’imperativo di Vegas: ridare fiducia ai risparmiat...