Consip, nel 2020 bandite 1.564 le gare per 4,3 miliardi di euro

(Teleborsa) – Sono state 1.564, per un valore di 4,3 miliardi di euro, le gare bandite nel 2020 dalle pubbliche amministrazioni utilizzando la piattaforma di eProcurement gestita da Consip per conto del Ministero dell’Economia e delle Finanze. C’è stato un aumento del 24% rispetto alle 1.259 gare bandite nel 2019 e del 1050% rispetto al 2018, l’anno di avvio del sistema.

Più in dettaglio, il 77% è stato bandito da amministrazioni centrali e il restante 23% da amministrazioni territoriali e centrali di acquisto territoriali. Il 51% sono state procedure aperte, di cui il 74% aggiudicate con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa (pari all’83% del valore bandito). L’ambito merceologico con più procedure è quello dei “Servizi per il funzionamento della PA” (come quelli postali, assicurativi o di vigilanza), mentre per valore “Sanità, ricerca, welfare”.

Tra i maggiori utilizzatori della piattaforma ci sono i Ministeri dell’Interno e della Difesa, il Ministero della Giustizia, l’INPS, l’Istituto nazionale di fisica nucleare, il CNR.

Nel 2020, la piattaforma ha visto anche l’avvio di gare per lavori e concessioni: sono state svolte 43 gare per appalti di lavori (da 24 stazioni appaltanti, per un importo complessivo pari a 87,7 milioni di euro) e 31 gare per l’affidamento di concessioni (da 18 stazioni appaltanti per un importo complessivo di 74,8 milioni di euro).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Consip, nel 2020 bandite 1.564 le gare per 4,3 miliardi di euro