Consiglio di Stato: ok a riforma “Autorità portuali” con riduzione da 24 a 15

(Teleborsa) – Apprezzando come si tratti della “prima riforma organica delle Autorità portuali dopo oltre venti anni” , la Commissione speciale del Consiglio di Stato, con il parere numero 1142 del 9.5.2016 relativo allo schema di decreto legislativo di “Riorganizzazione, razionalizzazione e semplificazione della disciplina concernente le autorità portuali di cui alla legge 28 gennaio 1994, n. 84, condivide la necessità di “riorganizzare e semplificare un sistema portuale frammentato e complesso” con il passaggio da 24 a 15 nuove “Autorità di sistema portuale”.

Le nuove Autorità avranno anche funzioni di raccordo nei confronti di tutte le amministrazioni aventi competenza sulle attività in ambito portuale. Il Consiglio di Stato apprezza inoltre l’individuazione di procedure più snelle e meritocratiche per la scelta dei futuri vertici delle Autorità.

Il Consiglio invita quindi a mantenere coerente l’impianto di riforma, senza cedere a deroghe e dilazioni  “non sostenute da forti motivazioni oggettive”, rilevando, infine, che si tratta di una riforma “necessaria ma non sufficiente”, insistendo sull’importanza della sua “fase attuativa” e dell’attuazione di altri interventi connessi, quale una maggiore apertura al mondo della logistica e dell’intermodalità.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Consiglio di Stato: ok a riforma “Autorità portuali” con riduzion...