Consiglio dei Ministri lampo su voluntary disclosure ed aumento della benzina

Sono bastati solo 15 minuti al Consiglio dei Ministri (CdM) per intervenire su due importanti questioni economiche: la voluntary disclosure e l’aumento della benzina.

Stamane in fretta e furia i ministri hanno approvato due decreti legge: il primo per la proroga della scadenza della voluntary disclosure e lo stop all’aumento delle accise sui carburanti, il secondo sulla finanza degli enti locali. L’aumento della benzina sarebbe scattato da ottobre come clausola di salvaguardia per far fronte al mancato incasso sul reverse charge dell’IVA bocciato da Bruxelles.

La notizia arriva direttamente dal ministro dei Trasporti, Graziano Delrio.

La nuova proroga alle misure per il rientro dei capitali arriva dopo il prolungamento amministrativo al 30 ottobre già deliberato dall’Agenzia delle Entrate.

Consiglio dei Ministri lampo su voluntary disclosure ed aumento della&...