Confindustria-SACE, Russia paese ad alto potenziale sviluppo per il Made in Italy

(Teleborsa) – Il ‘Bello e ben fatto’ (Bbf), le eccellenze del Belpaese nel mondo ha un potenziale di incremento di export pari a 82 miliardi di euro. Il rapporto 2021 ‘Esportare la dolce vita’, composto da 100 pagine, di Confindustria, Sace e Unicredit, presenta le opportunità della produzione italiana nel mondo: 62 miliardi di euro avverrà grazie ai Paesi avanzati, mentre 20 miliardi di euro nei Paesi emergenti. Russia, assieme a Cina e Emirati Arabi Uniti sono i mercati indicati dal report con più alto potenziale di sviluppo per il Made in Italy. Tra le 6 mosse per la maggiore espansione del Made in Italy la necessità dello sviluppo del commercio elettronico da parte delle aziende italiane.

A rivelare i dati sulle potenzialità della Federazione Russa è Giulio Gargiullo, esperto e autore di:”Digital Marketing in Russia – Vendi online e promuovi il tuo brand nel più grande mercato digitale d’Europa”: “Il commercio elettronico russo corre ed è cresciuto del +44% nel 2020, raggiungendo un valore di 2,5 miliardi di rubli (33 miliardi di dollari) come documenta Data Insight, grazie anche alla spinta della pandemia, risultando tra i mercati 10 mercati digitali con maggiore crescita al mondo. Nel 2021 è attesa una crescita del 34%, raggiungendo un fatturato di 3,3 miliardi di rubli (44,5 miliardi di dollari). E prevista ancora crescita economica: complessivamente l’e-commerce russo tra il 2020 e il 2024 varrà 23,4 trilioni di rubli (310.752 miliardi di dollari)”.

Secondo eMarketer (maggio 2021) la Russia sarà il terzo mercato digitale per maggiore crescita a livello mondiale, con +26,1%, dopo il Brasile 26,8% e India 27,0%. “Sebbene in termini di valore complessivo il mercato non sia grande quanto quello della Cina o degli USA, la sua rapida e costante crescita rappresentano una grande opportunità per il Made in Italy: i russi sono notoriamente amanti dei prodotti del Belpaese, lussuosi e di alta qualità. Pochissime le aziende italiane che vendono attraverso l’ecommerce in Russia: gli acquisti online oltre confine riguardano nella maggior parte prodotti cinesi economici, sul portale Aliexpress Russia del Gruppo Alibaba)”.

“Il mercato russo online è il più grande mercato digitale d’Europa, con ben 140 milioni di utenti, che possono diventare fino a più di 250 milioni se consideriamo gli utenti che parlano russo nei paesi ex-sovietici e nelle grandi comunità russofone nel mondo”, ha spiegato Gargiullo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Confindustria-SACE, Russia paese ad alto potenziale sviluppo per il Ma...