Confindustria conferma il rilancio dell’attività in Italia

(Teleborsa) – L’attività industriale segnerà un ulteriore recupero a giugno (+0,4%) rispetto a maggio, mese in cui c’è stato un recupero dello 0,7% su aprile.

Sono le previsioni fornite dal Centro Studi Confindustria (CSC) sulla base del dato sulla produzione industriale diffuso stamane dall’Istat.

Nel secondo trimestre 2017, si rileva un incremento dello 0,7% sul primo, che aveva registrato un calo dello 0,3% sul quarto 2016. Il terzo trimestre eredita una variazione acquisita di +0,5%.

Gli indicatori qualitativi – spiegano da Confindustria – sono “coerenti” con un aumento dell’attività in giugno e preannunciano un “andamento positivo” della produzione industriale anche nei prossimi mesi.

Nell’indagine PMI Markit l’indice della componente produzione è salito di 1,8 punti (a 57,2), soprattutto per l’accelerazione dell’attività nei beni di consumo; il ritmo di crescita mensile è tra i più robusti degli ultimi due anni, quello rilevato nella media del secondo trimestre (57,1) è ai massimi da oltre sei anni. L’accelerazione ha riguardato anche gli ordini totali (+0,2 punti, a 56 in giugno) che sono stati spinti dalla componente estera (+1,7 punti, a 57) salita al valore più elevato degli ultimi due anni.

Confindustria conferma il rilancio dell’attività in Italia