Confindustria, Bonomi: “Gualtieri punto fermo nuovo governo”

(Teleborsa) – “Alcune persone di questo Governo devono essere mantenute, mi riferisco al ministro dell’Economia Gualtieri. È un tema di metodo e di merito”. Così il presidente di Confindustria Carlo Bonomi a “Mezz’ora in più” di Lucia Annunziata, su Rai3.

“Non si può sostituirlo in questa fase di crisi pandemica e – ha sottolineato Bonomi – bisogna riconoscerne il merito, se abbiamo tante risorse assegnate per il Recovery Fund bisogna essere onesti intellettualmente e ricordarsi che il merito principale è del nostro attuale ministro dell’Economia. La dialettica critica se costruttiva fa parte delle dinamiche ma poi si valuta il merito”.

Parlando degli interventi necessari alla ripresa, il presidente di Confindustria ha posto l’accento sulla necessità di una proroga della cassa integrazione Covid gratuita e sul blocco dei licenziamenti, ma solo per i settori più colpiti, non per quelli in ripresa. “Laddove ci sono dei settori che hanno grosse sofferenze, o che per decreto di Stato sono chiusi, lì dobbiamo intervenire con la cassa integrazione Covid, gratuita, e mantenere il blocco dei licenziamenti“, ha affermato Bonomi, specificando che i più colpiti dalla pandemia sono i settori del commercio e del turismo. “La manifattura invece – ha aggiunto – potrebbe avere una ripresa se i dati verranno confermati e se il piano vaccinale procederà senza eccessivi ritardi. Sui settori che avranno la ripresa noi diciamo: dateci la possibilità di liberare“.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Confindustria, Bonomi: “Gualtieri punto fermo nuovo governo&#822...