Confindustria boccia decreto dignità: “Segnale molto negativo per imprese”

(Teleborsa) – Il decreto Dignità è “il primo vero atto collegiale del nuovo Esecutivo” ed “anche per questo, è un segnale molto negativo per il mondo delle imprese”. E’ il duro commento di Confindustria nei confronti del neo nato decreto, approvato dal Consiglio dei Ministri proprio nelle ultime ore.

Secondo gli industriali, “il risultato sarà di avere meno lavoro, non meno precarietà” e “preoccupa anche che siano le imprese a pagare il prezzo di un’interminabile corsa elettorale all’interno della maggioranza e che si creino i presupposti per dividere gli attori del mercato del lavoro, col rischio di riproporre vecchie contrapposizioni”.

INTERVENIRE SULLE REGOLE

“Come abbiamo sempre sostenuto, sono infatti le imprese che creano il lavoro. Le regole possono favorire o scoraggiare i processi di sviluppo e hanno la funzione di accompagnare i cambiamenti in atto, anche nel mercato del lavoro – spiegano da Viale dell’Astronomia – che suggerisce “si dovrebbe perciò intervenire sulle regole quando è necessario per tener conto di questi cambiamenti e, soprattutto, degli effetti prodotti da quelle precedenti”. Il contrario di ciò che è avvenuto col decreto “dignità”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Confindustria boccia decreto dignità: “Segnale molto negativo p...