Confindustria alza le stime sull’industria italiana

(Teleborsa) – Nel mese di dicembre c’è stato un incremento della produzione industriale, dello 0,1% rispetto a novembre, quando si è registrato un calo dello 0,5%.  

E’ quanto riferisce la consueta indagine del Centro Studi di Confindustria (CSC) che ricorda i dati diffusi oggi dall’Istat e rivede al rialzo le sue stime fornite lo scorso mese.

Da Viale dell’Astronomia, fanno sapere inoltre che nel quarto trimestre 2015 si è avuto un progresso dello 0,2% sul terzo (dopo +0,4% nel terzo sul secondo). La variazione congiunturale trasmessa statisticamente al primo trimestre 2016 è di -0,1%.

Nel 2015 l’attività è aumentata dell’1,8% (+1,1% a parità di giornate lavorative).

Gli addetti ai lavori, spiegano che gli indicatori qualitativi anticipatori per il manifatturiero “puntano a una dinamica positiva
della produzione ad inizio anno”. Secondo i direttori degli acquisti (indagine PMI Markit) gli ordini manifatturieri in dicembre sono cresciuti a un ritmo robusto e più forte rispetto a novembre (indice a 58,0, massimo da quasi cinque anni) grazie al rafforzamento della domanda interna (quella estera ha continuato ad aumentare a un ritmo vivace). Informazioni positive vengono anche dalle attese di produzione di fonte ISTAT (saldo dei giudizi stabile a dicembre su livelli elevati).

Tuttavia, concludono dal CSC, “l’ampliamento del differenziale tra tali indicatori e l’indice di produzione osservato nei mesi recenti, suggerisce che l’andamento dell’attività rilevata dall’ISTAT potrebbe essere meno favorevole di quanto atteso dagli operatori”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Confindustria alza le stime sull’industria italiana