Confimprese su Decreto Cura-Italia: primo passo ma serve fare di più

(Teleborsa) – Bene le misure del Governo a sostegno della liquidità delle imprese – possono mobilitare fino a 340 miliardi di finanziamenti all’economia reale – e quelle da 10 miliardi a sostegno di occupazione e lavoratori, ma si può fare di più. È il giudizio espresso da Confimprese che ha commentato il Decreto Cura Italia approvato in Consiglio dei Ministri questo pomeriggio.

“Siamo consapevoli degli sforzi che il governo sta facendo, ma i 25 miliardi del Cura Italia – sottolinea il presidente Mario Resca – sono ancora insufficienti. Auspichiamo che questo sia soltanto un primo passo per permettere alle aziende di stare in piedi e di salvaguardare i livelli occupazionali”. E ha concluso: “Ci aspettiamo risposte anche per il commercio, gravemente colpito dalla crisi”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Confimprese su Decreto Cura-Italia: primo passo ma serve fare di ...