Confcommercio, Sangalli ottimista sulla ripresa economica italiana

L’economia italiana potrebbe accelerare il passo nel 2016. Lo ipotizza il numero uno di Confcommercio, Carlo Sangalli, segnalando che il prossimo anno il PIL potrebbe crescere del 2%, a patto però che il governo tagli con maggiore forza le tasse su imprese e famiglie e che la legge di Stabilità esprima in pieno i suoi effetti espansivi.

“Dopo tanti, troppi anni, di previsioni negative e di continue revisioni al ribasso, oggi finalmente si cominciano a registrare segnali di ripresa dell’economia”, ha assicurato il presidente dei commercianti, chiedendo a gran voce che il mondo delle imprese venga coinvolto nella riforma della Pubblica Amministrazione, per consentire “ai nostri imprenditori di lavorare con poche regole, chiare e certe. Le piccole e medie imprese non possono più sopportare ogni anno 30 miliardi di euro di costi burocratici e perdere 34 giornate l’anno di un lavoratore per adempimenti fiscali”, ha aggiunto.

Relativamente alla rivolta di 36 imprenditori di Bagheria contro il pizzo, Sangalli ha espresso la propria vicinanza ai piccoli imprenditori e commercianti che hanno avuto il coraggio di denunciare.

Confcommercio, Sangalli ottimista sulla ripresa economica italiana
Confcommercio, Sangalli ottimista sulla ripresa economica italian...