Confcommercio, disagio sociale stabile. Pesa economia debole

(Teleborsa) – Il Misery Index Confcommercio (MIC) di novembre si è attestato su un valore stimato di 17,5 punti, costante rispetto a ottobre. Il dato è sintesi di una stabilizzazione degli indicatori che concorrono alla stima dell’area del disagio sociale.

La scarsa variabilità del MIC negli ultimi quattro mesi – spiega la Confederazione delle Imprese – si inserisce in un quadro di perdurante debolezza dell’economia, “situazione che porta a ritenere difficile una sua significativa riduzione nei prossimi mesi”. Solo un deciso ridimensionamento dell’area del disagio sociale “potrà contribuire a migliorare, in misura di un certo rilievo, il sentiment delle famiglie e restituire un po’ di vivacità ai consumi”.

Confcommercio ricorda, poi, che a novembre 2019 la disoccupazione estesa si conferma al 13,6% mentre i prezzi dei beni e servizi ad alta frequenza d’acquisto aumentano dello 0,4%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Confcommercio, disagio sociale stabile. Pesa economia debole