Confcommercio conferma stima PIL all’1%. Bella: “Non possiamo essere soddisfatti”

(Teleborsa) – Confcommercio ha confermato una stima di crescita del PIL dell’1% sia per il 2016 che per il 2017 o poco più alta quest’anno (+1,1%). Lo conferma il direttore del Centro studi, Mariano Bella, citando quale maggiore elemento frenante l’occupazione in rallentamento, a causa del progressivo venir meno degli incentivi, che definisce una “medicina” che ha dato assuefazione.

Stimando una crescita dell’occupazione allo 0,4-0,5%, la stima del PIL non può essere più alta dell’1%, dunque deludente rispetto alla crescita degli altri paesi europei pari all’1,5-2%.

“Non possiamo quindi essere soddisfatti”, ha detto Bella ricordando che mesi fa si accusava Confcommercio di esser stata troppo ottimista con una stima dello 0,9% per il 2016. 

L’altro fattore che pesa è sull’economia tricolore è l’inflazione, che “preoccupa” perché fa da contrappeso ad una crescita che è ancora troppo fragile. Il dato dell’inflazione pubblicato oggi dall’Istat evidenzia un aumento dello 0,3%, rispetto al mese precedente e dell’1% nei confronti di gennaio 2016.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Confcommercio conferma stima PIL all’1%. Bella: “Non possi...