Confartigianato al Mise: “Modificare ecobonus e sismabonus”

Le proposte presentate al Mise per sostenere le piccole imprese italiane

(Teleborsa) – Modifiche al meccanismo dello sconto in fattura per ecobonus e sismabonus previsto dall’articolo 10 del Decreto Crescita in modo da aiutare le PMI.

È quanto hanno chiesto i vertici di Confartigianato, il Presidente Giorgio Merletti e il Segretario Generale Cesare Fumagalli, nel corso dell’incontro con il ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuelli. Secondo l’associazione infatti, l’attuale meccanismo altera la concorrenza a danno dei piccoli imprenditori dei settori costruzioni e installazione impianti.

Inoltre, pur apprezzando l’interesse e la sensibilità del ministro, il presidente Merletti ha ribadito la necessità di affrontare in modo risolutivo, anche con un intervento di banca pubblica, la grave crisi dei crediti di piccolo importo, un’area – sottolinea l’associazione – “a fallimento di mercato” dalla quale le industrie bancarie si ritraggono.

Sul tema Impresa 4.0, Confartigianato ha ricordato l’esigenza di misure strutturate sempre più a misura di micro e piccola impresa, seguendo il percorso avviato nell’ultima legge di bilancio e modulandone l’intensità con interventi di maggiore importo per le imprese più piccole (su cui già grava il peso della pressione fiscale).

Per quanto riguarda i costi dell’energia, infine, il vertice di Confartigianato ha sollecitato la riduzione degli oneri generali di sistema che pesano per il 38% sull’importo delle bollette elettriche dei piccoli imprenditori.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Confartigianato al Mise: “Modificare ecobonus e sismabonus&#8221...