Confagricoltura, Recovery Fund per mettere in sicurezza territori

(Teleborsa) – L’allerta meteo è tornata a colpire l’Italia a partire dalla scorsa settimana, dall’alluvione nel Nuorese alla Gallura, colpendo anche la Calabria e la Sicilia. “La situazione – ricorda Confagricoltura – si ripresenta purtroppo con sempre maggiore frequenza ed è ora che la messa in sicurezza del territorio sia considerata una priorità da affrontare con adeguate risorse”.

Ricordando che la fragilità dei territori è stata causata da “incaute scelte urbanistiche” effettuate nel corso deli anni, l’associazione che tutela gli agricoltori ribadisce che “l’agenda politica non può più rimandare la necessità di agire con un piano di messa in sicurezza e di prevenzione insieme a tutti gli attori”.

Secondo Confagricoltura, il Recovery Fund e le risorse messe a disposizione per rilanciare le economie dei Paesi dopo la crisi causata dal Coronavirus devono essere sfruttate al meglio in questa direzione. Le imprese agricole – sottolinea – svolgono un’azione di primaria importanza, non sempre riconosciuta, a tutela del suolo e dell’ambiente.

Il settore primario, più di altri – conclude – è condizionato dai fattori climatici, pertanto può contribuire in prima linea a dare risposte efficaci, ancora troppo spesso frenate da una burocrazia opprimente e dalla mancanza di una visione globale a tutela e salvaguardia del territorio e dei suoi abitanti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Confagricoltura, Recovery Fund per mettere in sicurezza territori