Confagricoltura, obbligo etichette: soddisfatti della proroga ma serve iniziativa europea

(Teleborsa) – Confagricoltura è soddisfatta della decisione del Governo di prorogare fino al 31 dicembre 2021 la normativa vigente in materia di etichette e origine dei prodotti. “Ai ministri Bellanova e Patuanelli va il nostro ringraziamento per la decisione di prorogare l’obbligo di indicazione dell’origine su alcuni prodotti – grano, riso e pomodoro – che sono alla base della migliore dieta al mondo: quella mediterranea”, ha commentato il presidente dell’associazione Massimiliano Giansanti.

“La decisione ministeriale risponde all’esigenza di informazione e trasparenza nei confronti dei consumatori – ha sottolineato Giansanti – Soprattutto in questo momento di crisi, la scelta consapevole dei prodotti che arrivano dalle imprese e dagli allevamenti italiani può dare una grossa mano ai nostri produttori impegnati a garantire la sicurezza alimentare”. Una decisione analoga è stata presa in Francia dove l’esecutivo ha deciso di prorogare la normativa interna sull’origine dei prodotti lattiero-caseari a base di carne. Il presidente di Confagricoltura ha precisato però che occorre un’iniziativa europea “per evitare che gli Stati membri procedano in ordine sparso su una questione delicata come l’alimentazione” e “armonizzazione le regole in materia di corretta e trasparente informazione dei consumatori”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Confagricoltura, obbligo etichette: soddisfatti della proroga ma serve...